L’Albero Vagabondo

L’Albero Vagabondo

L’arpa racconta…

LABORATORIO ARTISTICO PER LE SCUOLE

 

‘’C’era una volta un albero che abitava in mezzo al verde ed era molto felice di abitare lì. Era un albero dal cuore tenero che amava tutto ciò che faceva parte della natura.

Eh, sì: era molto felice, ma non del tutto!

In fondo al cuore nutriva un desiderio. Gli sarebbe piaciuto davvero andare in giro e raccontare, come un cantastorie, tutte le belle emozioni vissute: raccontare del miracolo della Terra, dell’Aria, dell’Acqua e del “Fuoco”.

Così, tutte le sere prima di addormentarsi, guardava il cielo chiedendo alle stelle quello che pensava non si sarebbe mai realizzato. Ma quando si desidera davvero..

Una mattina l’albero fu svegliato dal tocco sapiente di mani che lo accarezzano mentre una voce diceva: “E’ proprio un albero bellissimo, robusto, ben fatto, dal legno prezioso: è l’ideale per far costruire l’arpa che ho sempre desiderato”.

 Il sogno del musicista si era incontrato con il sogno dell’albero.

Fu così che da quel giorno l’albero abbandonò le sue radici e cominciò a viaggiare per il mondo “raccontando”, attraverso le melodie prodotte dalle corde fissate al suo legno, le bellezze della natura.

E l’albero fu proprio felice!’’

“L’arpa celtica”, elemento narrante, è filo conduttore che crea intrecci e tesse trame tra narrazioni, “manipolazioni sonore” e produzioni.  Si “viaggia” all’interno di paesaggi  che raccontano delle quattro stagioni, dei quattro elementi fondamentali della vita: Terra, Acqua, Aria, Fuoco.

Obiettivo generale: sperimentare  il senso del bello e l’espressione creativa attraverso il suono, il canto e il linguaggio  corporeo ed emozionale.  L’arpa celtica sarà il filo conduttore, accompagnata da percussioni di varie dimensioni e altri piccoli strumenti etnici; il canto arricchisce la presentazione strumentale.